Mr. Neil Thompson ha oggi dichiarato che la società americana non è, per ora, interessata in alcun modo all’implementazione videoludica del 3D stereoscopico.
Per Microsoft i costi del 3D sono, attualmente, troppo alti per essere sostenuti da gran parte dell’utenza casalinga, visti soprattutto i prezzi esorbitanti dei primi televisori 3D.