A 6 giorni dal terremoto, la situazione ad Haiti è "catastrofica".
Lo ha dichiarato il capo della delegazione della Croce Rossa Internazionale ad Haiti, Riccardo Conti, sottolineando come, considerata la portata dei bisogni, le organizzazioni umanitarie stanno fronteggiando un impegno spaventoso.
Anche se la presenza delle agenzie umanitarie si sta cominciando a sentire in ospedali e cliniche, molte strutture mediche a Port au Prince non hanno personale e medicine a sufficienza, ha detto ancora Conti.

Inoltre rimane "estremamente limitato" l'accesso a ripari, acqua, cibo ed assistenza medica per la maggior parte della popolazione colpita dal sisma.
E la mancanza di acqua sta creando un allarme "in un tutta la città" per motivi di igiene e di salute.
Sempre più precaria anche la situazione nei campi improvvisati costruiti dai sopravvissuti al sisma: "la gente diventa sempre più aggressiva perché in cerca di cibo e di acqua".

La Croce Rossa Italiana ha attivato una serie di strumenti per raccogliere fondi in favore delle popolazioni colpite dal terremoto ad Haiti:
• Sms - 48540 - Dona 2 euro da numero "Wind" e "3"
• Donazione online - Causale "Pro emergenza Haiti" dal sito www.cri.it
• Bonifico bancario - Causale "Pro emergenza Haiti" - IBAN: IT66 - C010 0503 3820 0000 0218020
Per informazioni, chiamate il numero verde: 800.166.666