Nell'arco di quest'anno Sony e Microsoft metteranno in commercio ognuno il proprio progetto, che attrarrà sia un pubblico di giocatori smaliziati, sia i cosiddetti "casual gamers" attirati dalla novità costituita dalle ambiziose periferiche.
Rob Dyer di SCEA assicura che Arc si dimostrerà più innovativo del Natal di Microsoft e del Wiimote di Nintendo.

Il fatto di utilizzare una telecamera [in coppia con l'Arc] cambia tutto. Credo che la stampa si sia scordata che Sony ha già utilizzato l'EyeToy in passato, questa è la nostra seconda iterazione in quel campo. Sappiamo ciò che il consumatore vuole quando si interfaccia con una telecamera, e sappiamo se vuole avere qualcosa in mano mentre gioca oppure no.

PlayStation vedrà i suoi giochi godere di una grande innovazione, molto di più di quella che permetterà il Natal su quelli della Xbox. Abbiamo speso molto denaro in ricerca e sviluppo per questo progetto, non abbiamo pensato: "Ah Nintendo ha fatto questo. Che bella idea. Facciamo pure noi un motion controller". Piuttosto ci siamo chiesti: il consumatore lo vuole? Ha senso nell'ottica dei videogames? I publisher possono usarlo per vendere più giochi? La risposta è un grosso Si.

Il nostro approccio sarà molto concreto: non mettiamo su un teatrino pubblicitario del tipo "uh-guarda-che-bello-che felicità", ma mostreremo una forte line-up di titoli sia first che third-party, più che fare grandi annunci e dichiarazioni del tipo "faremo questo, accadrà quello".