Mr. Peter Moore ha dichiarato che il suo studio supporterà al massimo il Wii.
Moore sembrerebbe più che intenzionato a perseverare nell’investimento di titoli che sfruttino le capacità "fitness" della console Nintendo dove, di fatto, si registrano le vendite software più consistenti.